Domanda: Come devo comportarmi se non rispetto la persona con cui lavoro?

Sri Chinmoy: Esiste il buon senso. Immaginiamo che il tuo capufficio si comporti in modo completamente sbagliato riguardo ad una certa cosa. Se litighi con lui e lui ti mette nella lista nera, poi va a finire che ti licenzia. Nessuno vuol essere corretto, o ripreso. Questa è la vita umana, specialmente nel caso dei "capi": è al di sotto della loro dignità essere corretti da quelli che sono sotto di loro.

Il buon senso ci dice che se il tuo capufficio ti licenzia, sarai nei guai, se fa su di te un rapporto molto negativo, sarai nei guai, non sto dicendo che dovresti adulare il tuo capufficio, ma solo che a quel punto puoi ignorare la situazione. Dici a te stesso: "Il mio capufficio sbaglia, cosa posso farci? Se cerco di riprenderlo o correggerlo si arrabbierà." Cosicché puoi far finta di niente, rimanere estranea alla situazione. Questo è il buon senso. Di nuovo, ci sono delle persone piene di energia create da Dio che combattono per la giustizia. Se il loro capufficio sta facendo qualcosa di anti-divino, o immorale, una tale persona direbbe: "Che mi licenzi pure! Mi troverò un altro lavoro. Voglio giustizia. Le Nazione Unite è un luogo sacro. È stato già corrotto da certe persone. Non voglio altra corruzione, non voglio che costui aumenti la corruzione di cui le Nazioni Unite sta già soffrendo!" Ci sono persone cosí – forse una su diecimila.

Devi vedere a quale categoria appartieni. Puoi ignorare ciò che sta succedendo, come se non avessi visto niente di sbagliato, oppure, se senti sinceramente che l'anima delle Nazioni Unite sta subendo, il cuore delle Nazioni Unite sta subendo, a causa degli atti anti-divini di funzionari di alto livello, puoi farti sentire. Potrebbero esserci trenta o quaranta persone abbastanza coraggiose in grado di farlo. Naturalmente le Nazioni Unite potrebbero non cambiare la loro linea di condotta, ma il mondo può esser reso consapevole di quanti siano i modi in cui le Nazioni Unite possano essere perfezionate: non sto usando il termine "criticate", quello è un termine negativo, ma può essere messo in luce il fatto che le Nazioni Unite possano migliorare, in vari modi. Se si possono trovare dei modi per aiutare gli alti funzionari, o i diplomatici che rappresentano i propri Paesi, a cambiare le loro prospettive, per certo, un giorno, le Nazioni Unite miglioreranno.

Non abbandonerò mai la speranza per le Nazioni Unite, finché sono sulla Terra, non ho fiducia in tutti, dal piú umile al piú altolocato, ma se parliamo del cuore delle Nazioni Unite, se parliamo dell'anima delle Nazioni Unite, devo mantenere, e di fatto manterrò sempre la mia fede, perché il cuore delle Nazioni Unite e l'anima delle Nazioni Unite sono uniche. Inoltre, vi lavorano tante persone "comuni" però, alcune di esse coprono le piú alte posizioni, altri le piú basse. Se i funzionari piú altolocati non lavorano nel modo giusto, per i funzionari piú modesti è molto difficile, se non impossibile, farlo. È come in una famiglia: se i fratelli maggiori non sono divini, se fumano, bevono, fanno molte cose anti-divine, i fratelli e sorelle minori troveranno davvero difficile condurre una vita spirituale.

Se le autorità non si comportano nel modo giusto, per le persone che lavorano sotto di loro è molto difficile cambiare, quelli di livello basso soffrono moltissimo per questo. Ancora però, questi ultimi possono essere forti moralmente, spiritualmente, e in ogni modo far notare che ciò che fanno i loro superiori è anti-divino ed assurdo, e rovinerà soltanto il prestigio delle Nazioni Unite, ma dove possiamo trovare tali eroici combattenti?