Come una fontana offrite le vostre aspirazione e dedizione spontaneamente e incessantemente[fn:: SCA 1279. Sri Chinmoy fece queste osservazioni il 26 Settembre 1993, all’Aspiration-Ground, durante una celebrazione per sottolineare il suo completamento di 100.000 disegni-di-uccelli. Sri Chinmoy scrisse sulla lavagna:

Supreme's 100.000 Dream-Freedom-Peace-Birds[100.000 Uccelli-Pace-Libertà-Sogno del Supremo]
CKG 26 Sett. 1993

Proprio ieri ho completato i 100.000 disegni-di-uccelli. Ciascun uccello è un messaggero-di-Dio sulla terra. Ciascun uccello è un sogno-di-Dio sulla terra. Ciascun uccello porta un essere umano alla Sponda Dorata. Questi 100.000 uccelli saranno esposti ad Ottawa durante l'intero mese di Novembre.

Diciannove anni fa, iniziai a disegnare o ,si può dire, dipingere, ad Ottawa. In Canada iniziammo, in quel giorno glorioso! Ancora in Canada continueremo con le nostre gloriose realizzazioni. Il 19 Novembre sarà il diciannovesimo anniversario dei nostri dipinti. Ad Ottawa saranno esposti 100.000 uccelli e dedicherò la mostra d’arte alla mia più stimata sorella Raisa Maximovna [n.d.t.: moglie di Gorbaciov], che è una suprema autorità in fatto di arte. Inoltre, un anno fa, ella venne molto gentilmente e benedì la nostra mostra d’arte a New York. Io le dedicai la mostra.

Noi siamo più che esseri umani. Noi stiamo portando il messaggio del Signore Supremo. Questo messaggio è il messaggio della Libertà, il messaggio di Pace, il messaggio di Unità. Il sogno è la sorgente. Dal sogno riceviamo libertà, dalla libertà riceviamo pace e dalla pace voliamo nel cielo come gli uccelli, voliamo nel firmamento di pace e beatitudine. Con la forza delle nostre ali-di-aspirazione, in ogni momento dobbiamo volare alti, più alti, altissimi nel firmamento di unità, pace e beatitudine.

Oggi chiedo a tutti voi di venire, apprezzare ed essere parte della mia “fountain-art”. Come una fontana, se potete offrire la vostra aspirazione e dedizione spontaneamente ed incessantemente, allora c'è l'assoluta certezza che saremo in grado di compiacere il nostro Beneamato Supremo nel Suo proprio Modo.