Domanda: Guru, quando ci dai un nome spirituale, è una qualità che dovremmo sviluppare in questa vita, o è una qualità naturale ed eterna dell'anima?

_Sri Chinmoy:_ Quando do un nome spirituale, può essere inteso solo per questa incarnazione, o anche per le future incarnazioni, eternamente. Quando do un nome spirituale, ha a che fare con le qualità e le capacità dell'anima. L'anima ha molte, molte qualità e capacità, e io do il nome spirituale per la realizzazione delle qualità e delle capacità dell'anima.

In questa incarnazione alcuni discepoli sono con me, ma la cosa sfortunata è che nella loro prossima incarnazione potrebbero non occuparsi della vita spirituale. Possono occuparsi della vita normale, della vita mondana: sposarsi, avere figli e così via. In quel momento le qualità e le capacità dell'anima non si manifesteranno. Poi di nuovo, dopo alcune vite comuni, se un individuo entra di nuovo nella vita spirituale, le qualità dell'anima che ho visto inizieranno a manifestarsi di nuovo. In questa incarnazione nessuno sarà in grado di manifestare tutte le qualità dell'anima: nessuno, nessuno, nessuno, nessuno! Ma se i discepoli continuano a seguire la vita spirituale, allora andranno avanti e potranno manifestare le qualità della loro anima. Se intraprendono la vita comune, il loro progresso si fermerà di nuovo.

In questa incarnazione c'è una grande speranza. Per quanto puoi, per quanto puoi, porta in primo piano le qualità e le capacità della tua anima. Alcune persone stanno andando abbastanza bene con le qualità della loro anima. Stanno manifestando queste capacità attraverso l'aspirazione, il servizio dedicato e l'unione con la mia volontà.

Ottima domanda!