Hope and Life1

Desidero fare un breve discorso su uno dei motti della Carolina del Sud. Come tutti sapete, la Carolina del Sud ha due motti. "Preparato con mente e risorse," è un motto; l'altro motto è: "Mentre respiro, spero." Vorrei dire qualche parola sul secondo motto, da un punto di vista spirituale.

La speranza è vita. La speranza è progresso. Ogni vita individuale è un'Idea di Dio, un Piano di Dio e una Realtà di Dio che realizza i sogni. Alla speranza piace l'idea di Dio; La speranza ama il piano di Dio; La speranza serve la Realtà di Dio che appaga i sogni.

Ci sono due vite: la vita di desiderio e la vita d'aspirazione. La vita di desiderio inizia con il godimento di sé e finisce con l'autodistruzione. La vita d'aspirazione inizia con l'autoindagine e finisce nella scoperta di Dio. La vita di oggi per noi è Dio in preparazione, e la vita di domani per noi sarà Dio nella perfetta perfezione, Dio nella sua manifestazione sulla terra.

Due vite: la vita umana e la vita divina. La vita umana piange per vivere; la Vita divina vive per offrire. La vita umana si conta in anni; La Vita divina si misura con il progresso, il progresso che illumina e appaga. La vita umana vuole sempre godere senza imparare; La Vita Divina vuole prima imparare e poi gioire. La vita umana non vuole imparare e non impara nulla. È soddisfatta di ciò che ottiene, che è l'ignoranza. Gode ​​dell'ignoranza a suo piacimento. La Vita Divina vuole imparare, vuole imparare le lezioni dell'Eternità. Mentre impara le lezioni dell'Eternità, la Vita divina gioisce della Beatitudine dell'Immortalità.

Vita e speranza sono inseparabili. La vita è il corpo, e la speranza è la divinità intuitiva in noi, la divinità che vuole trascendere la realtà che siamo attualmente. La speranza è la ricerca dell'uomo, la speranza è l'impulso interiore dell'uomo, la speranza è il volo verso l'alto dell'uomo nell'Aldilà.

Stiamo tutti camminando lungo la strada dell'Eternità. Quando un essere umano comune senza aspirazione cammina lungo questa strada, è seguito da alcuni dei suoi cosiddetti amici: paura, dubbio e ansia. Quando questi amici lo raggiungono, lo fanno diventare quello che sono loro stessi: timorosi, dubbiosi e ansiosi. Dio è la Meta; Lui è la Via; Egli è l'eterno Viaggiatore. Quando Dio cammina lungo la Sua strada eterna verso l'Aldilà sempre trascendente, tutto il mondo può seguirlo, guidato dalla speranza. Quando la speranza Lo raggiunge, Dio fa della speranza il Suo più caro amico, eterno compagno ed eterno appagatore del Suo Sogno.

La vita e la speranza dipendono interamente dalla saggezza interiore. Qui sulla terra abbiamo due tipi di saggezza: saggezza terrena o conoscenza terrena e saggezza celeste o conoscenza celeste. Qui sulla terra vidya e avidya, conoscenza e ignoranza, insieme si muovono, insieme danzano. Migliaia di anni fa, i veggenti vedici offrirono questo messaggio:

Vidyam cavidyam ca yas tad vedobhyam saha
avidyaya mrtyum tirtva vidyayamrtam asnute

"Colui che conosce e comprende la conoscenza e l'ignoranza come una cosa sola, attraverso l'ignoranza va oltre il dominio della morte, attraverso la conoscenza raggiunge una Vita eterna e beve a fondo la Luce dell'Immortalità."

Ciò che chiamano "ignoranza" è conoscenza terrena, e ciò che chiamano "conoscenza" è saggezza celeste. Con la conoscenza terrena cerchiamo di andare oltre il dominio della morte e con la saggezza celeste cerchiamo di godere della Beatitudine dell'Immortalità.

Quando entriamo nella vita spirituale vediamo e sentiamo in ogni momento che Dio è Colui che agisce, Dio è l'azione e Dio è il risultato. Sulla base di questa realizzazione, sentiamo di avere ampie opportunità di rivelare la nostra divinità interiore. Una vita sulla terra non è fatta per il piacere; una vita sulla terra è fatta per l'offerta di sé. L'offerta di sé alla fine ci fa diventare ciò che Dio è.

Ogni giorno è un'occasione d'oro per portare alla ribalta una nuova vita, una nuova alba. Ogni giorno acceleriamo il nostro progresso terreno. Entriamo nel Dominio di Dio, che è dentro di noi, nei più intimi recessi del nostro cuore. Quando preghiamo e meditiamo regolarmente, devotamente e con tutta l'anima, ci rendiamo conto che la vita non è solo significativa e fruttuosa, ma è in realtà la Realtà manifesta di Dio sulla terra. E arriviamo a capire che la speranza è il precursore della Realtà di domani che tutto rivela e tutto appaga.

La vita è l'auto. La speranza è il motore. L'aspirazione è il carburante. Dio è la Destinazione.


  1. FFB 38. Foreign Student Lounge, Clemson University, Clemson, South Carolina, 20 febbraio 1974 — pomeriggio.