Ora1

Siamo sempre inclini a dire che non è troppo tardi per fare qualcosa, ma non diciamo mai che non è troppo presto per fare qualcosa? Non è troppo presto per fare qualcosa nella vita. Non è troppo presto per pregare nelle piccole ore del mattino. Non è troppo presto per realizzare Dio. Non è troppo presto per rivelare Dio. Non è troppo presto per manifestare Dio. Prima realizziamo Dio, prima riveliamo Dio, prima manifestiamo Dio, prima partiamo con un nuovo inizio, mirando a una meta più alta, più illuminante e più appagante.

Nella vita spirituale non c'è qualcosa come ‘presto’. Questo momento, l'eterno Ora, è l'unico salvatore, l’unico liberatore, unico che appaga. Alzarsi la mattina presto, alle tre, e meditare è un compito difficile. Ma se dici che è troppo presto, allora dirò che ti sbagli. Ti sbagli perché ciò che chiami presto o tardi è deciso dalla tua mente. È la scoperta della tua mente che le tre sono in anticipo, le sei in ritardo. È la mente che ti dice che le tre sono troppo presto, le otto sono troppo tardi. Se vai oltre la mente, non esiste un'ora che sia presto o un’ora che sia tardi. C'è solo un'ora, questa è l'Ora di Dio. E dov'è l'Ora di Dio? È dentro l’Ora. Cos'è l’Ora? L’Ora è Dio la Preparazione, Dio l’Aspirazione, Dio l’Evoluzione e Dio la Perfezione che sempre trascende.

2 20 Luglio 1977, 1:15 di pomeriggio— Centro Sri Chinmoy, Jamaica, New York


  1. EA95

  2. EA95