Perché mi nascondo?1

"Mio Signore Supremo, perché a volte voglio nascondermi da Te? Perché a volte cerco disperatamente di nasconderTi i pensieri? Perché? Perché? È perché ho paura di Te? O è perché Ti amo e sento che Ti farebbe male se conoscessi i miei pensieri negativi ed impuri sul piano fisico? Sul piano interiore so che non sarò mai in grado di ingannarTi. Sul piano esteriore, a causa della mia furba mente, sento che in modo umano sarò in grado di ingannarTi, perché forse non sei consapevole di tutte le complessità della vita umana. Comunque, dimmi perché voglio nascondermi da Te e nasconderTi i miei pensieri." "Bambina Mia, in una certa misura è vero che hai paura di Me. Ecco perché ti nascondi da Me. Inoltre, in una certa misura è vero che hai paura che Mi farà del male, vale a dire, la coscienza umana in Me, se vedo che soffri di pensieri malsani. Essendo identificato con te, soffrirò senza dubbio. Ma la ragione principale è un'altra. Tu inconsciamente, se non consapevolmente, ami la vita dell'ignoranza. Vuoi nasconderTi da me perché sai che sebbene tu ora sia coscientemente per la vita di saggezza, la vita dell'ignoranza ti sta dominando e governando su di te. Tieni a cuore questi pensieri perché senti che queste sono cose che puoi avere, mentre i pensieri divini, i pensieri illuminanti, i pensieri celesti, forse sono tutte allucinazioni mentali: questo è ciò che pensi, quindi, inconsciamente, se non consapevolmente, custodisci e fai tesoro dei tuoi pensieri non-divini.

"Ma, figlia Mia, desidero dirti che non devi aver paura di Me o sentire che Mi farai del male. Il divino in Me non ti punirà mai. Il divino in Me non sarà mai ferito dai tuoi cosiddetti difetti Puoi sbarazzarti di questi ignoranti sentimenti, idee e nozioni sul piano fisico molto facilmente. Se vuoi sbarazzarti di queste forze, pensa a Me come un cestino della carta straccia o una pattumiera. Sul piano fisico, questi sono i due posti adatti per sbarazzarti di tutto ciò che è indesiderato. Se vuoi sbarazzarti di questi pensieri malsani sul piano spirituale, allora gettali in me con passione e devozione. Lancia tutto ciò di cui soffri in me. per la tua illuminazione, per la tua perfezione, e non rimarrò mai soddisfatto se non vedrò la tua radicale trasformazione.

"Devi sentire che i tuoi difetti sono i miei difetti. Tu non hai paura di te stessa, non provi a nasconderti da te stessa, perché sai che sei tu. Allo stesso modo, se riesci a pensare a Me come alla tua realtà espansa e ampliato, se riesci a sentire che le tue braccia si sono allungate, che tutto ciò che hai è espanso e che in questa coscienza espansa e allargata tu ed io siamo una cosa sola, allora vedrai che anche le cose che devono essere trasformate in te sono anche difetti in Me.

"Quindi non aver paura di Me o temere che Mi ferirai in modo umano. Pensa a Me come ad un cestino della carta straccia. Senti che io sono proprio quella cosa: la tua Vita universale, la tua Vita trascendentale. Perché dovresti aver paura di Me? Siamo una sola cosa, eternamente una, inseparabilmente una. Ciò che è inferiore in noi è illuminato dalla luce del più grande, più illuminato, più appagante, più perfetto e più divino."

2 16 Luglio 1977, 8:30 di mattina — Pista della Jamaica High School, Jamaica, New York


  1. EA44

  2. EA44