Domanda: Lavoro in un ospedale oncologico dove spesso le persone muoiono. A volte quando le persone muoiono vedo una qualità o uno sguardo sul loro viso che è molto simile a qualcosa che vedo sul tuo viso. Puoi dirmi perché?

Sri Chinmoy: Quando sono unito alla Coscienza Universale, sono in tutti. Ci sono molte persone sulla terra che non sono miei discepoli, ma sono sinceri cercatori e le anime realizzate in Dio, che sono di prima classe, vedono quando i cercatori sinceri pregano Dio al momento della loro morte, o quando i loro giorni sono contati. Ti dico, se pregano Dio, Cristo o qualcun altro, se bussano sinceramente alla porta di Dio, possono trovare il mio volto splendente, il volto di Buddha, il volto di Krishna grazie alla nostra Coscienza Universale.

Chi sono queste persone, non posso dirlo. Ci sono centinaia e migliaia di persone che non sono miei discepoli diretti, ma bussano alla Coscienza Universale e là ricevono la mia Luce, la mia Compassione. Ecco perché vedi il mio volto sulla loro faccia. Mi vedono e ricevono aiuto dal mio essere interiore compassionevole. In quel momento, una parte illuminata del mio essere, della mia esistenza interiore, va là per dare loro un po' di consolazione, un po' di illuminazione, in modo che nel mondo dell'anima possano avere un'esistenza migliore e possano tornare di nuovo ad aspirare. Se guardi una persona morente e vedi il mio volto, allora saprai che questa persona è un cercatore. Non è necessario che sia mio discepolo, ma se ha un'aspirazione estremamente sincera, grazie alla mia Coscienza Universale, posso esserci.

Ci sono momenti in cui i miei discepoli meditano più profondamente su di me e si identificano con me a tal punto che altri discepoli vedono su di loro il mio viso. Il loro potere di concentrazione su di me è così sincero, così devoto, così concentrato e pieno di anima, che sulla loro faccia i discepoli vedranno il mio volto, anche se la persona è una donna. Questo è successo più volte.