Il sonno e il mondo dei sogni

Possiamo imparare molto dai nostri sogni, ma dobbiamo sapere da quale piano proviene un sogno. Se proviene dal piano vitale, il piano vitale inferiore, allora dobbiamo scartarlo. Se sogniamo che qualcuno ci sta uccidendo o che stiamo uccidendo qualcuno, è assurdo prestargli attenzione. Il vitale inferiore è pure un piano di coscienza e i sogni da questo piano non sono importanti e sono inutili, ma se il sogno viene dal piano intuitivo, dal piano psichico, dalla mente superiore, dal sopra-mentale, dalla mente illuminata, allora dobbiamo dargli importanza. Se vediamo che abbiamo la capacità o la necessità di aiutare qualcuno nella sua meditazione o elevare la sua coscienza, allora a quel tipo di sogno dobbiamo prestare la dovuta attenzione. In questo caso, il sogno di oggi è la realtà di domani, il sogno incarna la realtà.

Dobbiamo fare tesoro e cercare di accelerare la realizzazione dei sogni che ci vengono da un piano superiore, i buoni sogni, i sogni divini. Cercheremo di trasformare questi sogni in realtà. Dobbiamo continuamente creare una nuova vita dentro di noi, ma non nei sogni che cercano di distruggerci o distruggere gli altri.

Un essere umano è il re della distruzione. Un giorno distruggerò il mondo intero. Quindi, quando sarò di umore divino, amerò il mondo intero, servirò il mondo intero, realizzerò il mondo intero, ma dobbiamo rimanere sempre in uno stato di coscienza molto elevato. Il Cristo viene, il Buddha viene, Sri Krishna viene. Vengono per amare il mondo, per inondare il mondo di pace. Però, ci sono altri che vengono nel mondo per creare distruzione in se stessi e negli altri. Come persone spirituali, come cercatori, tenteremo di creare la pace. Questo dovrebbe essere il nostro sogno. Invocheremo la pace dall'alto e offriremo la pace all'umanità. Quindi i nostri sogni elevati, i sogni divini, sono i benvenuti, ma i sogni distruttivi, i sogni del vitale inferiore devono essere scartati.

In questo momento ci è difficile, ci è impossibile sapere se stiamo sognando. Riteniamo che sia tutta realtà. Poi, quando ci alziamo, sentiamo che era tutto un sogno, ma se siamo sviluppati spiritualmente, anche mentre sognamo vedremo che è tutto un sogno. È proprio come uno spettacolo di magia. Mentre guardiamo lo spettacolo, allo stesso tempo vediamo anche la realtà. Stiamo vedendo la magia e siamo meravigliati, ma sappiamo che è magia, non realtà. Se osserviamo da vicino il trucco della moneta, vediamo immediatamente quale è la moneta falsa e quale è quella reale. Da lontano la moneta falsa sembra reale, quando siamo lontani è difficile distinguere. Quindi, più andiamo in profondità, più diventa chiaro per noi se stiamo facendo un sogno o se siamo nel mondo della realtà.

Quando dormiamo, a volte la nostra più alta coscienza continua a funzionare e a volte no. Non c'è una regola rigida e sicura. Dipende se Dio vuole che la coscienza elevata operi mentre dormiamo profondamente o se Dio vuole che la coscienza elevata dorma mentre il fisico sta riposando. Dipende interamente dalla volontà di Dio.

Ci sono molti cercatori che meditano ogni giorno e poi dormono di notte. Solo perché hanno meditato per tutto il giorno, Dio è contento di loro e Dio dice loro: “Figli miei, avete lavorato molto duramente. Durante il giorno, avete pregato, meditato. Ora ho altri strumenti che possono esservi di grande aiuto. Ora ci sono altre forze che possono lavorare per vostro conto."

In quel momento, chiede al Sé superiore o agli esseri superiori di operare e aiutare i cercatori che durante il giorno hanno pregato e meditato, ma se durante il giorno non preghiamo e meditiamo, Dio non chiederà mai agli esseri superiori, alle forze superiori di lavorare per noi. È assurdo. Solo quando il Pilota Interiore è soddisfatto del Cercatore, chiederà alle forze superiori venire in aiuto quando la persona dorme.