“Mettere in pratica il proposito di un nuovo anno”1

In alcuni casi, soddisfare il proposito di un nuovo anno è questione di un'ora o tre ore. Se qualcuno impiega tre ore a farlo, pensa che per il resto dell'anno può divertirsi.

In alcuni casi è una questione di un secondo per me concedere loro il favore. Se dico di sì, il loro proposito è concluso, è compiuto. Dipende dalla ricettività. Se la persona è ricettiva, posso immediatamente esaudire il suo desiderio. Se non è ricettiva, non posso. La madre correrà e prenderà il bambino e gli metterà del cibo in bocca, ma egli lo getterà via. Quindi il bambino verrà di nuovo e dirà che ha fame, ha fame, ma quando la madre arriva con il cibo, non mangia. Se hai ricevuto tutto ciò che ho fatto discendere oggi, ti dico, per sei mesi non serve che mediti.

Durante la meditazione di Capodanno, ho davvero fatto discendere Luce. Le persone erano solite meditare per anni per ottenere un po' di luce, ma il mio corpo fisico fa scendere Pace, Luce e Beatitudine divine. Quando guardo i cercatori che sono seduti, vedo che sta piovendo letteralmente Luce, Beatitudine. Quando i cercatori provano gratitudine, in quel momento ricevono.

Se abbiamo qualche debolezza nella nostra vita, se sentiamo che dobbiamo conquistarla, abbiamo iniziato il nostro viaggio, ma se non consideriamo le nostre debolezze come qualcosa da vincere, non le conquisteremo mai. Se dubitiamo di noi stessi, siamo un passo avanti se sappiamo di averlo. È il dubbio che non consente ai miei discepoli di fare progresso molto rapidamente. Chi dubita? Le persone che rimangono nel mondo mentale. C'è qualcuno che non vive nel mondo mentale? Se c'è dubbio di sé, allora c'è auto-indulgenza, perché il dubbio di sé fa pensare: "Non sono grande, non posso essere buono." In quel caso, cos'altro gli resta se non l'auto-indulgenza? Se possiamo sentire che siamo buoni, se possiamo sentire che possiamo essere grandi, sentiamolo.

Quest'anno è stato un anno di successi. Allo stesso tempo, abbiamo visto la cosiddetta vittoria delle forze ostili in alcuni campi, ma l'anno prossimo cerchiamo di essere saggi, non facciamo gli stessi errori. Ora che conoscete il messaggio di Capodanno, potete iniziare da oggi. Non dovete aspettare il primo gennaio.


  1. SCS 143.-it Dopo aver tenuto la sua meditazione pubblica per il nuovo anno il 19 dicembre 1975, Sri Chinmoy ha offerto queste osservazioni durante un incontro informale con alcuni dei suoi discepoli.