Sognare e pianificare1

Stai dormendo? Allora dormi. Stai sognando? Allora svegliati. Stai facendo piani? Allora cerca, datti da fare.

Se stai dormendo, dormi; non ho niente da fare con te. Se stai sognando devo dire che ho qualcosa da fare con te. Se stai facendo piani, allora ho tutto da fare con te.

Chi dorme non sa cos'ha e cosa egli è. Ma tu non stai dormendo, tu sogni e fai piani. Perciò tu sai ciò che hai e cosa sei. Inoltre, devi sapere che il tuo modo di sognare e il mio modo di sognare, il tuo modo di fare piani e il mio modo di fare piani sono differenti.

Quando sogni tu entri in un mondo che continuamente forma e plasma se stesso in modo diverso. Quando fai piani, vuoi vedere l'inizio il mezzo e la fine del tuo processo creativo. Ma quando diventi un cercatore autentico, vedrai che il creatore in te non avrà mai fine. Non c'è fine alla creazione; solo una realtà sempre trascendente.

Sebbene il tuo modo di sognare e di fare piani e il mio modo di sognare e di fare piani non siano gli stessi, nonostante ciò tu hai qualcosa ed io ho qualcosa. Quello che tu hai non è efficiente, non è efficace, non è perfetto. E quello che io ho è efficiente, efficace e perfetto. Perciò, ti chiedo o ti comando di svegliarti, di alzarti e di darti da fare.

Se hai una mano puoi pensare di qualcun altro che ha pure una mano, anche se la tua mano può non essere forte come la sua. Se hai un occhio, puoi sentire che anche qualcun'altro ha un occhio, anche se il tuo occhio può non essere bello o benedetto con la visione come il suo occhio. Se hai una consapevolezza finita, dei conseguimenti finiti, allora puoi essere consapevole delle possibilità infinite di qualcun altro.

Come cercatore autentico, puoi sapere che il tuo stato di sogno è solo il precursore dello stato di realtà che qualcun'altro ha, puoi sapere che la tua condizione di fare piani è solo l'inizio o il precursore di uno stato che è molto oltre ciò che la tua mente può vedere, sentire e raggiungere.

Ma tu hai qualcosa: perciò, inevitabilmente ti sarà dato di più. Se non hai niente non ti può essere dato niente. Se hai un briciolo di energia vitale, il dottore ti può iniettare la medicina. Ma se sei totalmente morto, il dottore non ti darà nessuna medicina. Solo se il dottore ha una piccola speranza in te e per te ti darà una medicina.

Nel viaggio della tua vita, solo se hai un briciolo di aspirazione Dio ti darà aspirazione infinita. Stai cercando di realizzare Dio con la tua mente pianificatrice, a modo tuo. Perciò Dio dice: "Pover'uomo. Sta per lo meno tentando: Lascia che gli mostri il modo giusto, il modo più efficace." In quel momento Dio ti mostra il Suo Piano, ma a differenza dei piani che fai con la tua mente umana, il Piano di Dio è la Sua Visione sempre trascendente.

Quando dai a Dio il tuo modo di fare qualcosa, Dio ti offre il Suo modo di fare quella stessa cosa. Un bambino dà a suo padre un nichelino che trova per la strada. Quella è il suo solo possesso, ed egli lo dà a suo padre. Il bambino avrebbe potuto tenerlo nascosto o avrebbe potuto usarlo per comprare un dolce, ma egli dà il suo intero possesso al suo amato padre. Il padre sente che l'offerta di unità del figlio ha infinitamente più valore di milioni di dollari, così dà al figlio un biglietto da cinque dollari.

Se puoi offrire i tuoi sogni umani senza riserve al Supremo otterrai il Suo mondo-Realtà. Se dai per amore della tua gioia, il Cuore-Unità con te di tuo Padre ti offrirà infinitamente più di ciò che meriti e di ciò di cui hai bisogno, perché la Sua Soddisfazione sta solo nel dare, nel renderti amico, compartecipe e compagno della Sua Eternità, il compagno della Luce del Suo Infinito e della Delizia della Sua Immortalità. Perciò se dai ciò che hai nel tuo mondo di sogno, Egli ti darà il Suo mondo-Realtà. Se dai quello che hai nel tuo mondo di pianificazione mentale, Egli ti darà immediatamente il mondo della Sua Visione diretta, che fiorirà nel mondo della Perfezione e della Soddisfazione.

2 20 Luglio 1977, 5:20 di sera— Centro Sri Chinmoy, Jamaica, New York


  1. EA99

  2. EA99