La mia conversazione da cuore a cuore1

"O uomo, lasciami parlare cuore a cuore con te. Uomo, Io ti amo e ti servo. Ma tu non credi nel Mio Amore, non credi nel Mio Servizio. Per la Mia tristezza, tu sospetti di Me Con Mio dispiacere senti che il Mio Amore ti sta legando, ti lega alla realtà vincolata alla Terra. Senti che il Mio Amore ti ha incatenato, impigliato, incantato. Vuoi essere un uccello libero, una libera esistenza di realtà , ma senti che il Mio Amore per te ti sta legando in ogni modo possibile. Questa è la realizzazione a cui sei arrivato, amico.

"Sto parlando cuore a cuore con te, quindi desidero dirti che non ti legherò in alcun modo. Ti sto solo aiutando, con il Mio Amore e il Mio Servizio, a diventare una sola cosa con la Vastità, una sola cosa con l’Immensità, una sola cosa con l'Eternità, l'Infinito e l'Immortalità di Dio, una sola cosa con la stessa Delizia-Unità. Un giorno crederai in questo Mio discorso cuore a cuore, uomo. Un giorno avrai fede nel Mio Messaggio colmo d’anima, nel Messaggio che toglie il respiro della Mia Vita, che ti ho appena offerto."

"O Signore, lascia che parli cuore a cuore con Te. O Signore Supremo, non Ti amo, non Ti servo, nonostante a volte io sia pienamente determinato ad amarTi e servirTi condizionatamente, anche se non è nella mia capacità di amarTi incondizionatamente, ma ahimè, non riesco ad amarTi nemmeno condizionatamente, non riesco a servirTi nemmeno condizionatamente. Mio Signore Supremo, è perché amo l'umanità più di quanto Ti amo? È per questo che il vero amore non viene da me verso di Te? È perché non devi essere amato nel modo in cui voglio amarTi, con tutti i miei bisogni terreni e bisogni celesti, con tutto ciò che penso come i miei bisogni? È perché sono autosufficiente senza di Te? Essere senza uomo non è un'impossibilità, ma essere senza di Te è l'impossibilità stessa. Ma è perché in una certa misura posso vivere senza di Te? Quando vivo nella mia notte d’ignoranza, Io non vivo in Te o per Te. O è perché il mio orgoglio, il mio orgoglio sproporzionato, trova inferiore alla sua dignità vivere con Te dentro all’umanità? È per tutto ciò che sono separato da Te e trovo impossibile offrirTi il vero amore? Mio Signore, sarò mai in grado di amarTi devotamente, sarò mai in grado di servirTi con tutta l’anima, sarò mai in grado di rivendicarTi come mio, tutto mio, fondato sulla convinzione interiore che Tu sei mio e io sono Tuo? Sarò mai in grado di servirTi e amarTi a mio piacimento?"

"Bambino mio, cosa vuoi? Vuoi amarMi o vuoi dimostrarMi che Mi ami? C'è una grande differenza tra il tuo amore per Me e la tua dimostrazione di amore. Il tuo amore per Me e il tuo desiderio di dimostrare il tuo amore per Me sono due cose diverse. Non devi dimostrare il tuo amore per Me finché hai l’anelito interiore di amarMi. Questo anelito interiore non è teorico, ma la praticità stessa. È l'altezza di praticità, Io sono l'eterno amante e tu sei il Mio specchio, quindi devi sapere che quando Ti guardo vedo il Mio riflesso, rimani il Mio specchio e il Mio amore per te sarà il tuo amore per Me, perché Io vedo solo Me stesso qui sulla terra e là in cielo. Non vedo nulla come qualcosa di diverso da Me stesso. Non vedo nessuno come qualcun altro. Vedo solo Me stesso, il Mio Sé più grande, il Mio Sé universale, attraverso te, il mio specchio. Attraverso te io vedo Me stesso, il Mio riflesso, perciò non devi provare il tuo amore per Me, mantieni il tuo anelito interiore per amarMi con devozione, con tutta l’anima e incondizionatamente. Questo anelito interiore non è solo la Mia Divina Volontà in te, ma è anche la Mia suprema esecuzione della Mia Divina Volontà dentro e attraverso di te. Adoro la mia creazione. Pertanto, vivo nella mia creazione. Se piange solo per amarmi, è più che sufficiente. Non ho bisogno di altre prove. Questa è la prova stessa: l’anelito, l’anelito, l’anelito profondo, solo per Me, solo per Me."

2 20 Luglio 1977, 8:20 di mattina — Pista della Jamaica High School, Jamaica, New York


  1. EA88

  2. EA88