Domanda: E poi sei venuto in America?

Sri Chinmoy: Poi sono venuto in America. Non avevo la più vaga idea di venire in Occidente, ma il mio Pilota Interiore mi comandò di venire qui per essere di servizio. Sono cresciuto in un posto molto piccolo in India e da lì sono stato gettato a New York, la capitale del mondo, si può dire. Da dove a dove!

Quindi di nuovo, è stata la mia obbedienza che mi ha portato qui. Ho ascoltato i dettami del Pilota Interiore. Domani se mi dice di andare in qualche altro posto e di essere al suo servizio là, ci andrò volentieri, perché per un amante di Dio non esiste una casa specifica. Ovunque sia necessario, ovunque sia desiderato, ovunque gli venga comandato dal Supremo di andare, là deve esserci.