Domanda: Possiamo fare alcunché per aiutarti a risolvere il tuo dolore al ginocchio?

Sri Chinmoy: Certamente: parlate con il Creatore! [risate (n.d.r nel testo originale)] Se il vostro Bis-Bis-Bisnonno vuole esaudire le vostre preghiere, potrei mai avere alcuna obiezione?

È molto complicato. Questo dolore non è solo fisico, ha a che vedere con il mondo intero. Qualcuno dirà: "È tutta vanteria! Ha del karma negativo dalla sua passata incarnazione, ed ora lo sta pagando!"

Alcuni Maestri spirituali dissero che l'ultimo chakra, o "centro", è appena sotto la spina dorsale, ma altri Maestri spirituali, con la loro visione occulta hanno visto che esistono centri nelle ginocchia, nelle caviglie, nei talloni – ovunque! Questo è proprio vero. Finora la coscienza della Terra ha ricevuto la Luce verso il basso fino alla base della spina dorsale. Quando i Maestri spirituali cercano di portare Luce nella coscienza della Terra al di sotto di quel livello, come soffrono! Quanto ha sofferto Sri Aurobindo! Questo iniziò già con il Signore Krishna. Lord Krishna era onnisciente ed onnipotente: cosa c'era che non andava nel suo piede, nel suo tallone? , quello era il suo punto debole, e lí entrò la freccia dell'arciere.

Se aveste visto quanto pietosamente Ramana Maharshi camminava nei suoi ultimi anni! Molti Maestri spirituali soffrirono cosí. Lord Budda visse circa ottant'anni, aveste visto come camminava dopo i settantatré! Lui incarnava infinita Luce, ma ciononostante come camminava nei suoi ultimi anni! Non solo l'ultimo anno, ma per diversi anni. Moltissimi Maestri spirituali hanno sofferto in tal modo, nel ginocchio o nella gola o in qualche altro posto. Quando prendi la forma umana, devi pagarne il prezzo. Qualcuno dice che la crocifissione di Gesú Cristo fu il suo supremo sacrificio, ma il dolce messaggio interiore di Madre Maria è: "No, il suo piú grande sacrificio è stato la sua stessa vita umana, il fatto di aver preso incarnazione umana: questo è stato il suo piú grande sacrificio."

Quando i Maestri spirituali vengono ad innalzare la coscienza dell'umanità, la loro stessa esistenza sulla Terra è il loro piú grande sacrificio. Quando viene la morte, è tutto finito: in alcuni secondi o alcune ore vanno via, ma la loro intera vita è sacrificio.

I miei sessantasette anni sulla Terra non sono uno scherzo! I trentatré anni del Salvatore Cristo non sono uno scherzo! L'esistenza terrena di un Maestro spirituale, è il suo supremo sacrificio! Molti diranno della morte del Maestro: "Ha sacrificato la sua vita per la coscienza della Terra!", in un certo senso questo è vero, ma durante la sua vita sulla Terra ha bevuto veleno per salvare i suoi figli spirituali, la sua grande famiglia. La morte è una forma di sacrificio, se bevi una grande quantità di veleno in una sola volta, muori, ma se assumi del veleno lento ogni giorno, ogni settimana, ogni mese, non è vero che soffri di piú? Questo vale per tutti, non solo per i Maestri spirituali: se sei un grande personaggio, o una buona persona, la tua stessa esistenza terrena è un supremo sacrificio.

Ancora, dov'è mai il sacrificio? Se c'è unità, non c'è sacrificio. La madre fa qualcosa per il suo bambino per via della sua unione con lui. Il bambino fa qualcosa per la madre per via della sua unione. Se separate voi stessi dagli altri, certamente c'è sacrificio. Se separate il Cielo dalla Terra, per certo quando un'anima possente scende dal Cielo, quello è un sacrificio del Cielo, e quando quella persona lascia il corpo, è un sacrificio di Madre Terra, ma se c'è unità tra Madre Terra e Padre Cielo, non c'è alcun sacrificio: ora mia Madre ha bisogno del mio servizio, ed io vengo, poi mio Padre ha bisogno del mio servizio, ed io vado, questo è tutto.