Disobbedienza e punizione1

Disobbedienza e punizione: sono amici inseparabili? Sì. Nostra madre Eva disubbidì e nostro padre Adamo disubbidì. Hanno disobbedito una volta, una sola volta, ma sono stati costretti a pagare una sanzione grave e hanno pagato la pena. Purtroppo, ciò che è peggio, noi che siamo i loro discendenti stiamo ancora pagando la pena, pagando per la loro disobbedienza. È giusto? Forse lo è; forse non lo è. Agli occhi dell'umanità la pena era, è e rimane insopportabile. Agli occhi della Divinità questa pena è più che trascurabile rispetto all'Amore, la Gioia, la Sollecitudine e le Benedizioni insondabili che i nostri genitori, Eva e Adamo, hanno ricevuto da Dio prima che scendessero, anzi, prima che cadessero impotenti e senza speranza dal Giardino dell'Eden.

Il vecchio amico della nostra antica famiglia era il peccato, ma alla fine abbiamo raccolto il coraggio, interiore ed esteriore, di avere due nuovi amici: un pianto generoso e un sorriso divino.

2 17 Luglio 1977, 3:20 di pomeriggio — in viaggio da Jamaica, New York a Washington, D.C.


  1. EA56

  2. EA56