La mia prima amicizia con le muse

Ritorna all'indice

Il Tuo Amore da legare

Mio Signore, rapisci il mio cuore, Ti prego umilmente.
Ahimè, la mia è la vita di uno spietato furfante.
Devo morire; nessuno deve piangere e suonare la campana.
Senza la Tua Luce la mia meta è un'errata tomba.

Ciechi Desideri ed io insieme viviamo.
Le anime umane aggrottano la fronte alla mia mente deprimente.
Il mio cuore affamato si strugge per l'altezza della Tua Bontà.
Risveglia la mia Volontà, mio Signore, per legare il Tuo Amore.

Ho bisogno dell'occhio

Il mio cuore sarà puro come le lacrime dell'Aurora.
Il mio vitale selvaggio deve cambiare la sua scelta-vulcano.
Per perseguitare i miei pensieri d'oro il mio cavallo vitale
Invano si sforza; in me la Sua Voce di Estasi.

Provo, piango, sospiro, ma tutto invano.
O Signore del mio cuore sanguinante, ho bisogno dell'Occhio
Che vede le vite del Presente, del Futuro, del Passato.
O dubbio, stai lontano dal cielo della mia missione!

Il seme

Io sono il seme, la radice e i rami,
Io sono l'albero di aspirazione.
In me risiede il profondo più profondo.
La mia meta io costruisco; Sono sempre libero.

La mia volontà segreta assorbe la mia vita,
Il mio tesoro nascosto lo condivido con la terra.
I suoi dolori insonni in me ora respirano.
Per lei la mia libertà vasta, la mia nascita.

Marcia veloce

Marcia veloce, marcia veloce dentro,
Per cambiare il destino della vita mortale.
In te dimora la Luce
Questo trafigge le ignoranti lotte umane.

Una nascita divina senza morte
Scoprirà il tuo cuore nascosto e splendente di Sole.
L'unica speranza della terra sei tu;
Non manca molto tempo che inizi il tuo viaggio mistico!

Sono il Tuo servitore

Io sono il tuo servitore, umile, sommesso,
Veramente non mi interessa chi Tu sia, o Signore!
Invoco la Tua Grazia, solo la Tua Grazia sublime
Solo in Te trovo il filo del mio seno.

La mia mente non desidera la fama, o Tu Sconosciuto,
Né il Tuo sconfinato Potere, Sole-Conoscenza.
Mio Signore, mio primo e ultimo desiderio sereno -
Rendimi il figlio immortale dorato della Tua Visione.

La mia vecchia natura

La mia vecchia natura in me crea
Forti dubbi e ira.
Mi trasporta nella grotta
Del fuoco ardente.

Il mio spirito vola via troppo velocemente
E quando sulla terra
Ritorna, ahimè, la terra di nuovo
Torturerà la mia nascita.

Io sorrido

Sorrido per farTi sorridere.
Piango per farTi piangere.
Tutte le mie azioni invocano
La Tua indicibile vasta distesa di sole.

Le mie brame

Le mie brame mi rendono povero e debole,
Non ascoltano la mia Volontà segreta.
Sempre odiano la mia ricerca suprema,
Lontano portano via il il mio fremito.

Verrà un giorno, lo so bene,
Quando tutti i miei desideri
Cercheranno la Tua Grazia e Te solo.
Allora io in Te risplenderò.

Sarò al di sopra dei frutti delle azioni.
Il Tuo azzurro Occhio di Compassione
Guiderà il mio cuore e la mia anima, il mio tutto.
In Te il mio passato morirà.

I miei giorni e le mie notti

I miei giorni e le mie notti dormono profondamente
Sono da tempo perso nei loro larghi petti.
L'oscurità e le fitte di caverne sconosciute
Dentro, fuori il mio cuore dimora.

Il mio fiume di vita è silenzioso in soggezione,
E tutti i miei atti invano ora finiscono.
Nessuna potente Anima per lenire il mio cuore;
Il mio respiro affannoso senza un amico.

Un flusso tortuoso

Un flusso tortuoso il nostro unico destino,
Un flusso di lenta evoluzione
Sentiamo dalla mattina alla sera della nostra vita.
Chi dice che l'Uno in noi crescerà?

Siamo coperti dal nulla;
L'ignoranza respira nel profondo del nostro cuore.
Nessuna speranza dell'alba nel nostro seno-stuporeo;
Prima che il nostro battito cardiaco brilli come un dardo mortale.

Abitiamo sulla superficie arida;
Ahimè, non entriamo mai dentro.
La Beatitudine del Supremo rimane sconosciuta;
Intorno a noi gareggia un terribile frastuono.

La tua saggezza

La tua saggezza riempie il mio cuore.
Ogni cosa, ovunque,
Presente, futuro, passato
Io sono - e tutto sopporto.

La mia estasi non conosce limiti;
Il mio cupo cieco disagio
Al di là della portata di tutti.
Sono io che costruisco la mia Meta.

Il sogno d'ignoranza della mia vita
Guido verso la Tua Volontà.
Cambio ora il corso
Del ruscello senza meta del mio seno.

Il mio segreto e sacro uccello

Il mio uccello segreto e sacro ora vola
Per incontrare il vuoto dello Spirito.
Tutto il caos della vita oggi si è dissolto;
In me un'ondata di estasi.

Fiamme d'oro nel mio cuore ardente
Invocano il Sole Genitore del cosmo.
Un arazzo di Verità invisibile
Esplode da dentro; il Gioco è iniziato.

O dolce Madre

I fiori dell'amore e della gioia
Nel mio giardino-seno fioriscono.
Per afferrarTi, o dolce Madre,
Spesso affronto il mio destino.

Cerco rifugio in Te soltanto,
In Te la mia battaglia della vita,
In Te mio benvenuto, stelle e sole,
Il mio cuore di gioia e di conflitto.

Lo sport

Lo sport dell'infruttuosa infelicità
Cattura il sogno d'ignoranza della mia mente.
Andatevene, andatevene, o desideri soddisfatti!
Siete voi che rovinate la mia ricerca suprema.

Sono il viaggiatore, ignorante dell'Alba;
Non ho mai assaporato la Beatitudine.
Davanti al mio cuore il dardo della cieca Notte;
Sono perso nelle fauci dello sconfinato Abisso.

Il mio deserto-vita

Non voglio quello di cui ho bisogno
Vago nella cieca notte
L'ignoranza gareggia con me,
Con me ho sempre combattuto.

L'enigma della mia deserto-vita
Quale anima di Potere può risolvere?
Ahimè, sono distrutto!
Davanti a me ruotano le porte della morte.

Perso da tempo

I miei difetti sono ancora innumerevoli
Con gioia vedo i difetti di tutti.
Accendo così la mia pira,
Per sentire sempre il costante richiamo della morte.

La mia anima è lontana, troppo lontana;
In infruttuosi pensieri di argilla io vivo.
Ho perso da tempo la mia vasta missione;
In un cieco abisso ora devo soffrire.

Se io posso

Se posso perfezionare la mia fede
La Tua Grazia arriverà sicuramente.
Più Ti do
Più assorbo il Tuo Balsamo
Che guarisce le mie pene interiori.
Senza il Tuo Amore supremo,
Del tutto nulla io sono -
Un sogno oscuro e sterile.

Il mio povero e dolente cuore

Un fannullone sono io; nessun pensiero sveglia la mia mente.
Per influenzare il mio cervello assonnato, devo provare.
Ah, l'indolenza è la mia sorte, eppure, mio Signore Supremo,
Spero e spero di volare nel Tuo Cielo di Grazia possa.

Ora accenderò il mio cuore povero e afflitto
Per raggiungere con gioia l'altezza più alta della Tua creazione.
Non più la mia ira combatterà con Te, non più.
La mia vita di resa dimora molto al di sopra della notte dell'ego.

Un po' di più

Un po' di più desideriamo, un po' di più.
La porta argentata del nostro petto
È spalancata, o Madre.
Vieni adesso, vieni!
Fa di noi il tamburo della Tua vittoria.

La Tua Volontà dichiarerà la nostra vita di resa.
Per noi spezzerai il laccio
Dell'intera terra senza occhi, senza cuore e senza meta,
E cambierai il suo destino disastroso.

La mia sete

La mia sete di gioia suprema
Placata, e ora rimango muto.
Mio Signore, mio Signore Supremo,
I miei sogni ora suonano con il Tuo Flauto d'Oro.

Bevo con Te la Tua Beatitudine;
La Tua Volontà, il Tuo Sole-Visione sono miei.
Per sollevare la vita legata alla terra
Nei cieli, il mio voto divino.

La mia missione

Per farmi impazzire molti uomini sono adatti.
Macchiare il mio cuore bianco come la neve è la loro unica scelta.
Futile è la loro protesta; e devo rendere
Il mio cuore insonne per sentire la Tua Voce-Nettare.

Il mio amore sarà il Mezzogiorno dell'ardente delizia.
Ora abbraccerò l'ignoranza terrena e l'elemosina
Per nutrire le anime umane con incessante potenza
E sollevare la terra per mostrare la sua meta-zenit.

Il mio petto si strugge

Costruisco castelli in aria; la Grazia divina
Non scende mai per curare il mio cuore afflitto.
Ospito pensieri selvaggi; nutro le errate azioni non divine.
Ora devo spostare la mia mente dal mercato affollato.

O Pace suprema, per te il mio petto si strugge.
In te solo la mia volontà incontrerà l'Uno.
Lontano dai pericoli i miei pensieri dorati abiteranno.
La mia vita sta crescendo nel mio Sole interiore.

La mia vità dà il benvenuto

Essere un buon altruista non è il mio scopo.
Il Tuo alto decreto è la mia unica scelta maestoso.
Tutte le cose andranno in rovina; ma non la Tua Grazia
Che scorre attraverso tutte le nostre membra di cieca polvere.

La Tua Grazia discende; il mio cuore è la beatitudine della libertà,
Per non giocare mai con l'argilla nera e vincolante.
Alcuna morte può legare la mia ascendente fede divina;
La mia vita accoglie l'orgoglio del Giorno Eterno.

Il guadagno gigante

Il mio cuore d'amore sparge lacrime per la mia mente indagatrice.
Il suo sforzo per curare la mente ora termina invano.
Con parole fiammeggianti provo a risvegliare la mia mente.
Ahimè, il mio fallimento è il gigantesco guadagno del diavolo.

Essi mi guardano male

Essi mi guardano male quando vago e sono intontito.
Per forza al di sopra guardo, dentro guardo.
Respirare vendetta significa uccidere la Tua Legge solare,
Quindi tutti i mali della terra io ho bisogno di sopportare.

Io non sono

No, non sono davanti a tutti;
Né dietro tutte le anime, lo so.
La percezione del mio valore tortura la mia mente.
Con me scorre incessante il mio cuore sanguinante.

Il mio conforto

O Signore del mio amore, la Tua spietata assenza ha ora
Ridotto in pezzi il mio debole cuore.
Non c'è cura!
Il mio augusto orgoglio è esiliato nella caverna dell'oblio.
La danza della rovina totale è il mio sicuro conforto.

I Suoi Piedi io bacio

Il Re del mio cuore oggi è arrivato,
Bacio i Suoi Piedi con occhi beati.
Per Lui il mio cuore, la mia anima, il mio tutto,
I Suoi Piedi di Luce il mio paradiso.

Ho versato le mie lacrime d'amore e di gioia
Per vedere e conoscere il suo gioco segreto.
Il suo amore è il potere di regni sconfinati,
In Lui deve risplendere la mia mente del Giorno.

Annuncerà la sua vittoria per mezzo di me;
Attraverso di me cambierà la miseria
Di terra infernale e terra senza occhi.
Il mio obiettivo zenitico è il suo amore per il fuoco.

My sacrifice

Non voglio altro che dare tutto me stesso.
Il mio sacrificio non finisce invano.
So che un dolce ritorno arriverà
Quando sono al di sopra di ogni perdita e guadagno.

Tutte le anime pure in una devono fondersi.
Solo allora si conoscerà il vero amore.
Il Cancello d'Oro che si nasconde
L'Uno rivela la sua ricchezza, proprio la sua.

Desideri immortali dell'uomo
La sua elevata e Dorata Meta vendono.
Così egli non riesce a dimorare
Nella sconfinata immortalità, la sua Fine.

Beviamo il dubbio

Gareggiamo con il dubbio,
E così la nostra forza uccidiamo.
Ah, il dubbio velenoso
Beviamo con un brivido assoluto.

Il nostro ego mostra
Al nostro cuore il sentiero delle bugie,
E guida noi tutti
Dove vola la cieca oscurità.

La vita immortale

La vita immortale deve
essere questa nostra vita.
Progressi illimitati, Gioia
Devono alimentare le nostre ore.

La Volontà disinteressata che non conosce
Deboli paure
È la nostra unica guida e Occhio
Per porre fine alle nostre lacrime.

I miei desideri

I miei desideri
Limitano le mie possibilità.
Non mi permettono
Di affrettare l'Infinito del mio Signore.

L'oscurità cieca
In segreto copre il mio Sole-Conoscenza.
Ahimè, in me
Il gioco della morte è ora iniziato.

Da dare a Te

Da dare a Te
Molte cose ho,
Ma da Te ho bisogno
Delle tue ali dorate per volare.

La zolla dei miei pensieri
Attraverso la mia luce di offerta
Trasforma i suoi dolori,
Trasforma la sua notte di schiavitù.

Le nostre infruttuose brame

Le nostre infruttuose brame non sanno mai
Quale grande pericolo abbracciano.
Amano sempre le cose sterili;
In esse, ahimè, vengono scavate le nostre tombe.

O atti che ci conducono tutti alla notte,
Oggi una volta sentite il nostro potere.
Nessuno rimane per sempre all'inferno;
In tutto dimora l'Ora di Dio.

L'uccello della pace

L'uccello della pace in me dimora;
Il sole lontano
Abbraccia le sue ali con una beatitudine ineguagliabile.
Il mio gioco è iniziato.

Il Non Nato è nato nel mio cuore.
I dolori della terra
Ora raggiungono la delizia estrema della mia vita,
La mia nascita d'Oro.

La mia mente è la guida

La mia mente è la guida
Quindi cado.
Desideri e pensieri
Fanno di me una palla.
Con me giocano
Dalla mattina alla sera.
L'attaccamento vola
In me; io emetto
Invano un sospiro.
Questa verità conosco:
Se io a Te
Mi affido, tu seminerai
Il seme del fuoco
Nella mia cieca miseria.
Signore, con tutte
Le mie colpe, afferrami.

Mahakali

O Madre, vieni, vieni.
Il mio insonne cuore amorevole si inchinerà.
I Tuoi Piedi che scuotono il mondo
Saranno la mia unica scelta d'ora in poi.

Il mio sonno si strugge oggi
Per ascoltare la Tua severa e unica Voce.
Conquista, Madre dolce,
Il rumore assordante della mia mente altera.

Tu sei la fonte di tutto,
In Te dimora la mia Ora promessa,
Per soddisfare il desiderio della mia anima
I Tuoi Piedi d'amore, o Madre del Potere.

Tutto-presenza io sono

Sebbene io dimori nella povertà,
Ineguagliabile resta tutta la mia gioia.
Sul mio cuore piove la Sua Generosità
Dalla Sua Eternità bianca come la fiamma.

A nessuno mostro i miei brulicanti pensieri,
La mia trance è vista da me solo.
Il mio cuore non tremerà né gemerà mai;
Sono onnipresente, in me alcun nulla.

Viaggio

Avanti, verso l'alto il mio cuore procede.
Io, il finito, percepisco l'Uno.
Il suo profondo e sconfinato Cuore d'Amore
Risveglia il Sole interiore del mio petto.

Azioni impossibili di un tempo oggi
Hanno raggiunto le loro nobili mete di meraviglia.
Il mio cuore è cambiato, il mio mondo è cambiato
Amo tutte le anime e possiedo tutte le anime.

Ispiro il mondo a dimenticare il suo dolore,
Desidero che il suo anelito interiore aumenti,
Il lontano non resta più lontano;
Ora si avvicina rapidamente al rilascio della mia mente.

Cancellare il passato

A cancellare il passato dalla solida lavagna del mio seno
Sempre provo invano.
Il passato un fardello per tutti i miei desideri puri,
Il silenzio è la mia principale Conoscenza.
Le sue onde dorate che sopportano il brivido sconosciuto
Non vedo e non sento mai.
Combatto e combatto con la Notte Dragone,
Ho perso da tempo il fremito del mio Spirito.

Nessuna fine

Nessuna fine ai miei sogni infruttuosi;
Costruisco in me il mio paradiso dolce.
O vita vincolante e accecante,
Mai per te i Piedi del mio Amato.

Vedo le Tue ali dorate

Vedo le Tue ali dorate
Che riparano tutte le nostre anime.
Vedo il Tuo Cuore Lucente
Che alimenta i nostri ruoli terreni.

O Sole insondabile

O Sole insondabile!
O Padre, dolce Compagno!
La tua immensa dolcezza ora tortura me, il mio cuore.
I luminosi cancelli del mio cuore non invitano più
I brulicanti dubbi e le minacciose paure della terra.
La verità della Gioia dentro, fuori di me vola.
La Voce che parla nel nucleo del Sole
Amerà e appagherà la mia segreta e sacra scelta.
Nel corpo della Materia sorge l'Altezza dello Spirito.

Sorrido per Te

Sorrido per Te, ma Tu dove sei?
Piango per Te, ma Tu dove sei?
Tutte le contrarietà della mia triste vita
A Te io offro; a Te mi inchino.

Resterai fuori dalla mia portata?
Anche oltre la portata del mio amore?
No, Tu non sei mai molto lontano.
Io sono il Tuo Cuore, sono la Tua Colomba.

Di cosa è fatto il Tuo Cuore?

Quando le stelle e la luna sono mute in trance
Il mio petto si strugge per te.
Il mio amore per te frantuma il mio orgoglio
Di muta eternità.

Sento a volte il tuo flauto d'oro,
Ma al di là della mia portata Tu sei.
Il mio sacrificio invano finirà.
Di cosa è fatto il Tuo Cuore?

I nostri pensieri

Niente è dolce, ma tutto amaro.
Di guai il mondo è fatto.
I nostri pensieri, un letto di spine nude;
In noi un'ombra cupa.

Il mio vitale e la mia mente

Dentro un campo di spine sono io.
Di abbandonare la sua presa invano cerco.
Il mio vitale selvaggio e la mia mente assonnata
Sono quotidianamente nutriti da Ignoranza cieca.

La mia corsa interiore

O Signore, il tuo sorriso sereno
Rimane per me invisibile.
Eppure ogni mia speranza
Ti chiama, Conforto divino.

Il mio dolore non condivido con nessuno,
Nessuna anima che mi curi.
Ho perso la mia gara interiore.
Da nessuna parte vedrò il Tuo Volto.

Quanto tempo dovrò aspettare?

Quanto tempo dovrò aspettare, quanto tempo
Per vedere il Bambino d'oro
Che sempre gareggia nel mio petto-cielo
Per soddisfare i miei desideri miti?

La lotta per la vita è atroce, lo so.
Eppure l'alba della Sua vittoria è sicura.
Pensa poco al pericolo, alla morte;
Il suo sorriso è la mia unica cura.

Oggi la mia mente umana

Oggi la mia mente umana è senza paura, calma.
Oggi i miei battiti del cuore cantano il Suo Canto divino.
In me trovo il nettare dei lucidi sogni.
Risplendo in tutto; tutte le anime in me ora brillano.

Siamo tutti veramente più grandi delle nostre azioni.
Siamo l'affettuosa e immortale Volontà dell'Uno.
Tutti i pensieri immacolati dimorano nelle nostre menti;
Evitiamo con disinvoltura tutte le azioni insignificanti.