Domanda: Se un Maestro è sempre in sahaja samadhi vuol dire che il nirvikalpa samadhi non lo appaga?

Sri Chinmoy: Se una persona è in sahaja samadhi, in un certo senso, null'altro lo può appagare perché è già soddisfatto nella sua vita interiore. Come individuo, è andato oltre ogni appagamento. Quando è nel sahaja samadhi, non c'è più nulla da raggiungere o da imparare. Un Maestro, naturalmente, non è detto che sia un falegname, ma per la sua unità con l'universo, egli può identificarsi, per esempio, con un falegname e fare in modo di sentire nella sua coscienza di essere quel falegname. In quel momento, l'essere del Maestro e l'intero essere del falegname sono totalmente una cosa sola. Un'altra cosa è quando si parla dell’appagamento di ciascuno individuo dentro il Maestro, l’appagamento in lui e per il Supremo, questo non è ancora avvenuto. Quando si tratta di manifestazione egli è bloccato, sotto questo aspetto egli non è appagato. Ho raggiunto la mia personale realizzazione molto, molto tempo fa, ma quando parliamo di appagamento di coloro che io considero come veramente miei, in questo aspetto non sono ancora appagato. Nella vita esteriore, nella manifestazione, sarò appagato solo quando tu lo sarai, quando lui lo sarà, quando lei lo sarà, quando ognuno di voi sarà appagato. Se qualcuno conduce una vita migliore, se prega con tutta l’anima, questo è il mio appagamento. Se pregate con la massima sincerità, un minuto di più rispetto a ieri, questa è il mio vero appagamento grazie alla mia unità con voi.

From:Sri Chinmoy,L’apice della vita divina: SAMADHI e SIDDHI, Agni Press, 1974
Sourced from https://it.srichinmoylibrary.com/sgl